"Treno alta velocità Roma/Venezia-Venezia/Roma"

     Codice ISBN 978-88-98982-00-4

Alcuni brani:

 

... Anche quella sera Adriana, prima di tornare a casa era passata al
supermercato a comprare il latte fresco per la colazione del giorno dopo e il
pane con cui preparare i panini da portarsi al lavoro. Solito giro, solita
strada, soliti gesti.
Entrando in casa un bacio veloce ai ragazzi, che rapiti dallo schermo del
computer ricambiano distrattamente, di fretta in cucina a preparare la cena, il
piccolo televisore acceso per sentire le notizie del telegiornale, la pentola
dell'acqua a bollire e le polpette sistemate nel tegame.
Aveva deciso di preparare la pasta al ragù, ne aveva un barattolino pronto
nel freezer. Lo tirò fuori e lo appoggiò sul lavandino, poi vedendo che l'acqua
iniziava a bollire, aveva aperto lo stipetto e, preso un paio di pacchetti di
pasta, stava decidendo quale cuocere, pasta corta o pasta lunga, d'improvviso
delle urla. Si fermò così... con lo sguardo verso le ante aperte del pensile
della cucina e i due pacchetti di pasta in mano, sospesa. Percepì il movimento
dei ragazzi, li sentì alzarsi e andare verso la finestra. Lei rimase a lungo
in cucina, ad ascoltare quelle urla che andavano crescendo di intensità, prima
di appoggiare la pasta sul tavolo e avvicinarsi alla finestra per capire chi era
che urlava a quel modo.
Avrebbe voluto essersi sbagliata, avrebbe voluto non riconoscere quella voce,
ma affacciandosi capì che non si era sbagliata. Lui era sotto, nel giardino...
Il suo ex marito era lì ad urlare come un isterico, guardava in direzione del
loro appartamento, verso le loro finestre, appena la vide dietro i vetri iniziò
a chiamarla a voce alta, pronunciava il suo nome in modo violento e
incredibilmente minaccioso. In mano stringeva una tanica di benzina; vedendo
Adriana affacciarsi sul terrazzino, se la poggiò sul petto e prese dalla tasca
un accendino, urlando e minacciando di darsi fuoco, a lui e a quello che
considerava un palazzo inutile...

 

 

Con Paolo Crepet, Presidente Premio Campiello 2013